Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Avvertenze per i connazionali

 

Avvertenze per i connazionali

Si ribadisce l’invito ai connazionali a non recarsi in Libia e, a quelli presenti, a lasciare temporaneamente il Paese in ragione della assai precaria situazione di sicurezza, aggravata, a partire dal 4 aprile 2019.

Per chi decida di recarsi comunque nel Paese, sotto la propria responsabilità, si raccomanda, in particolare di:

  • registrare i dati del proprio viaggio su DOVESIAMONELMONDO, informare della propria presenza l'Ambasciata d'Italia tramite email all'indirizzo tripoli.connazionali@esteri.it e seguire attentamente le informative dell’Unità di Crisi e dell’Ambasciata anche attraverso l’account Twitter @ItalyInLibya;
  • assumere adeguate misure di sicurezza, dato l’elevatissimo rischio che comportano gli spostamenti sul territorio, che si raccomanda comunque di evitare;
  • adottare sempre comportamenti ispirati alla massima cautela e attenzione evitando gli assembramenti, specialmente durante i fine settimana e dopo la preghiera del venerdì;
  • recare con sé copia dei propri documenti e titoli di viaggio, conservando gli originali in luoghi custoditi;
  • evitare di effettuare riprese video o scattare fotografie a qualsiasi sito di rilevanza politica (Ministeri, Ambasciate, etc..) nonché militare (inclusi porti, aeroporti e check point)

Si invita, altresì, a consultare periodicamente la pagina dedicata alla Libia sul sito VIAGGIARESICURI della Farnesina.


211