Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Italia e Libia

Il Governo italiano sostiene e promuove gli sforzi delle Nazioni Unite per favorire il raggiungimento di una soluzione politica inclusiva alla crisi libica che ponga fine all’instabilità del Paese e lo avvii ad un futuro democratico e di prosperità. L’impegno dell’Italia a favore del popolo libico a cui è stretta dalla storia e dalla geografia, è confermato dal fatto che l’Ambasciata d’Italia è stata per lungo tempo l’unica missione diplomatica occidentale ufficialmente aperta nel Paese. L’Italia e la Libia condividono molte sfide ed importanti interessi, e l’Ambasciata d’Italia è impegnata a sostenere tutte le istituzioni libiche nel complesso percorso di transizione e ricostruzione del Paese. Il Governo italiano, insieme a molti partner internazionali e alla Missione delle Nazioni Unite (UNSMIL) ritiene che sia essenziale raggiungere l’obiettivo dello svolgimento di elezioni libere e inclusive in tutto il Paese per dare di nuovo la voce al popolo libico. L’Italia partecipa ai principali formati di cooperazione sulla Libia, in particolare il P3 + 2 (USA; UK, Francia, Germania) e il P3 + 2+ 2 con anche Egitto e Turchia.

L’Italia è al fianco delle Autorità libiche nel promuovere il processo di riconciliazione tra tutte le comunità libiche ed il rispetto dei diritti umani, inclusi quelli delle donne e delle minoranze. Attraverso numerosi programmi bilaterali e multilaterali, anche nell’ambito delle iniziative dell’Unione Europea, l’Italia è attivamente impegnata nel rafforzamento delle istituzioni libiche, anche al fine di migliorare il controllo delle frontiere ed il contrasto ai traffici illegali, a partire dal traffico di esseri umani, promuovendo risposte efficaci contro le reti criminali nazionali ed internazionali che operano nel suo territorio ed una gestione del fenomeno migratorio ispirata ai principi umanitari.