Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

A Tripoli il cantautore e sassofonista Enzo Avitabile in Acoustic World

La capitale libica accoglie con grande entusiasmo il cantautore e sassofonista italiano Enzo Avitabile, tra i maggiori interpreti della “World Music” e probabilmente l’artista italiano più rappresentativo di questo genere musicale. Ad accompagnarlo, i musicisti Gianluca Di Fenza ed Emidio Ausiello, in un concerto che ha ripercorso in chiave acustica gli ultimi 12 anni della sua produzione discografica.

“Acoustic World”, questo il titolo del concerto che si è svolto sabato 6 maggio nella splendida cornice del Castello Rosso di Tripoli. Il concerto, organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Tripoli in collaborazione con il Dipartimento di Antichità della Libia (DoA), aggiunge un nuovo tassello all’attività di promozione culturale portata avanti dalla Rappresentanza Diplomatica italiana in stretto coordinamento con i propri partner libici.

La folta partecipazione di pubblico e l’entusiasmo con il quale il cantautore napoletano è stato accolto nella capitale Tripoli, testimoniano ancora una volta quanto grande sia l’interesse e l’attenzione che il popolo libico rivolge alla cultura e all’arte del nostro Paese.

Non sono mancati durante la serata momenti in cui la tradizione musicale italiana ha dialogato con quella libica in un incontro “intimo” fatto di emozioni e di intrecci di storia, tradizioni e innovazione musicale. Questo, grazie alla partecipazione straordinaria dei noti cantanti, compositori e attori libici Nidal Fathi Kahloul e Aiman Al_Shaatani, che hanno presentato in apertura un medley di famosi brani locali e duettato con Enzo Avitabile interpretando alcuni suoi pezzi famosi, oltre che “Carmela” uno dei brani più rappresentativi della tradizione musicale partenopea del grande compositore Sergio Bruni.

Un momento di grande emozione che ha consacrato il forte legame esistente tra i due popoli.